Home / 2017 / Febbraio

Archivi perFebbraio 2017

L’oro di Dio, omaggio a Giotto e ai maestri della pittura italiana tra XIII e XV secolo

Oro di Dio - Giotto
“ Credette Cimabue ne la pittura / Tener lo campo, e ora ha Giotto il grido /Sì che la fama di colui è scura” . Sono le parole di Dante, suo stretto contemporaneo che nell’XI canto del Purgatorio afferma la superiorità di Giotto sul maestro, una fortuna artistica riconosciuta in vita anche da altri come...

Come nasce una stilografica? Intervista a Luca Viti di Officine Stipula

La giornalista di Toscana Oggi Lorella Pellis intervista Luca Viti responsabile delle Officine Stipula, da oltre trenta anni nel settore delle stilografiche di pregio e che collabora con Firenze 1903. Ed è proprio negli stabilimenti di Vallina che è nata e viene realizzata la stilografica “Umberto Boccioni” di cui svelerà alcuni particolari sulla sua progettazione…

Ambrosiana, uno scrigno di tesori aperto al pubblico dal 1609

E’ proprio di questi giorni la notizia che entro l’anno sarà terminato alla Biblioteca Ambrosiana di Milano il restauro del monumentale cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello Sanzio, il più grande al mondo che misura 285X804 cm. realizzato in carboncino e olio per l’affresco della Stanza della Segnatura dei Musei Vaticani. Custodito alla...

Quel fascino misterioso di un antico scrittoio da viaggio!

Facilmente reperibili nei mercatini dell’antiquariato e nel grande mondo delle aste online, dove avviene ormai la maggior parte delle transazioni, i piccoli oggetti del passato, gli scrittoi da viaggio sembrano parlarci di un’epoca assai remota anche se possiamo immaginarli in uso fino a non poco tempo fa, quando ancora per scrivere era necessario fornirsi di...

Stilografica che passione, i mille modi per caricare l’inchiostro !

Nella storia della penna stilografica uno dei problemi fondamentali che ha visto il nascere di numerosi sistemi è senza dubbio il suo caricamento con l’inchiostro, numerosissime le tecniche e le modalità che si sono sviluppate negli anni, alcune delle quali ancora oggi in uso. In linea generale le grandi categorie sono essenzialmente due, da una...

Tesori inesplorati dell’Ateneo fiorentino in mostra alla Laurenziana

E' un patrimonio immenso quello conservato nelle Biblioteche dell'Ateneo Fiorentino, circa 3.900 pezzi di grande valore scientifico e culturale che tracciano un percorso di conoscenza per lo più ad uso degli studiosi e che oggi si apre al grande pubblico attraverso una selezione di una settantina di opere esposte per l'occasione alla Biblioteca Medicea  Laurenziana di Firenze....

Umberto Boccioni. Genio e memoria, gli ultimi giorni al MART

Boccioni-Umberto-Nudo-di-spalle-Controluce
Il 2016 sarà ricordato come l'anno del centenario della morte di Umberto Boccioni, tra le numerose iniziative a lui dedicate, tra cui anche la nostra stilografica da collezione, le due importanti rassegne espositive "Umberto Boccioni. Genio e memoria" che si sono tenute prima a Milano nella sede di Palazzo Reale e a seguire al Mart...

18 febbraio la festa del Beato Angelico patrono universale degli artisti

Sabato 18 febbraio in occasione della Festa del Beato Angelico, patrono universale degli artisti, all’interno della Biblioteca di San Marco si svolgerà una cerimonia di presentazione del restauro della celebre "Pala di Annalena" del Beato Angelico che, fortemente danneggiata, insieme alla predella, il 19 settembre del 2014 quando il Museo di San Marco e il...

Quando si intingeva il pennino nel calamaio

La nascita della penna stilografica, alla fine dell’Ottocento, grazie a Waterman che ne iniziò la produzione a livello industriale rivoluzionò il mondo della scrittura che sino ad allora era fatto di penna, inchiostro e calamaio, una combinazione che solo a nominarla ci parla di secoli di storia e che rimanda indietro nel tempo quasi alla...

Il Codice Valois, dall’originale alla riproduzione in facsimile

Una immagine dell'edizione in facsimile del Ms.2020 Codice Valois
Il codice pergamenaceo conservato presso il Fondo manoscritti della Biblioteca Casanatense di Roma con la dicitura Ms. 2020 è formato da 147 carte con decorazione miniata costituita da 14 piene pagine e 96 vignette che si riferiscono al contenuto dei testo, il manoscritto ha una legatura conservativa ottocentesca in marocchino rosso su assi di cartone...
1 2