fbpx

Archiviato perMuseo di San Marco

Abel Ferrara Abel Ferrara legge “Cristo deriso” di Gabriele Tinti ispirato all’opera del Beato Angelico

Allora gli sputarono in faccia e lo percossero; altri lo schiaffeggiarono, dicendo: «Fa’ il profeta per noi, Cristo! Chi è che ti ha colpito?» (Matteo 26, 67 -68) Non fece mai crucifisso che e’ non si bagnasse le gote di lagrime (Giorgio Vasari) La Direzione regionale musei della Toscana e il Museo di San Marco,…

18 febbraio Festa del Beato Angelico patrono universale degli artisti, tutte le iniziative

Domani 18 febbraio la Chiesa festeggia il Beato Angelico Patrono universale degli artisti a seguito della beatificazione avvenuta non molto tempo fa, nel 1982. Sono tante le iniziative a Firenze e in altri luoghi per onorare la figura del frate  predicatore, nato nel 1400 con il nome di Giovanni da Fiesole e che nel 1418…

In mostra al Museo San Marco il Messale di San Domenico del Beato Angelico

Messi a riposo negli armadi dell’attigua sala Greca i preziosi corali domenicani del precedente allestimento, da sabato 22 maggio il Museo di San Marco espone al pubblico dopo lungo tempo, eccezionalmente e per non più di un anno, il fiore all’occhiello del patrimonio librario del museo: il cosiddetto Messale di San Domenico, magistralmente miniato dal…

Nuova “Sala del Beato Angelico” al Museo S. Marco nel segno della luce

La Direzione regionale musei della Toscana del Mibact ha inaugurato nei giorni scorsi  in diretta streaming sulla pagina Facebook del Museo di San Marco la nuova “Sala del Beato Angelico” del Museo di San Marco, interamente riallestita grazie a Friends of Florence. Questo prestigioso intervento chiude idealmente le celebrazioni per i 150 anni del Museo,…

Dopo il restauro la Pala di San Marco torna al Museo Beato Angelico per i suoi 150 anni

La Pala di San Marco  fu  eseguita tra il 1438 e il 1443 per l’altare maggiore della chiesa di San Marco. Nel 1438 Cosimo e Lorenzo de’ Medici ottennero il patronato della cappella maggiore della chiesa, che decisero di rinnovare affidandosi all’opera di Michelozzo. Commissionarono poi a Fra’ Angelico da Fiesole, per il nuovo altar maggiore – dedicato al santo…

Beato Angelico. Il Messale di San Domenico capolavoro dell’arte miniata rinascimentale

Padrone delle tecniche pittoriche più diverse, dalla tempera su tavola a quella su pergamena, dalla miniatura all’affresco, il Beato Angelico fu in grado di operare nel campo della decorazione libraria una vera e propria rivoluzione, paragonabile a quella di Masaccio nella pittura, grazie alla sua capacità di introdurre nella miniatura una nuova concezione dello spazio e…

E’ del Beato Angelico la prima “Sacra Conversazione” del Rinascimento italiano al Museo San Marco

Per gli studiosi si tratterebbe della prima Sacra Conversazione in stile rinascimentale, per la forma e e la scena ritratta e a dipingerla fu l’Angelicus Pictor, il Beato Angelico, nel 1434. La celebre Pala di Annalena, la tavola che raffigura la Madonna in trono col Bambino tra i santi Pietro martire, Cosma, Damiano, Giovanni evangelista,…

Il Convento nel Mugello , culla dei Francescani, Bosco ai Frati

Secondo la tradizione fra’ Bonaventura da Bagnoregio ricevette la nomina a Vescovo di Albano mentre stava compiendo dei servizi per il convento, era intento infatti a lavare delle stoviglie in un catino di pietra ancora oggi esistente che da allora venne conservato in una cappella. Siamo nel Convento di Bosco ai Frati nel Comune di…

Angelicus Pictor maestro della miniatura con il Messale di San Domenico al Museo di San Marco

Padrone delle tecniche pittoriche più diverse, dalla tempera su tavola a quella su pergamena, dalla miniatura all’affresco, il Beato Angelico fu in grado di operare nel campo della decorazione libraria una vera e propria rivoluzione, paragonabile a quella di Masaccio nella pittura, grazie alla sua capacità di introdurre nella miniatura una nuova concezione dello spazio…

Miniatura, un’arte spesso al femminile praticata nei conventi, il caso di Plautilla Nelli

Ms San Marco 566 iniziale A 1558 attribuita a Plautilla Nelli
A Firenze, dove oggi si trova l’edificio che ospita il Comando Militare per il Territorio dell’Esercito Toscano, nel 1500 venne costruito, grazie a Camilla Bartolini Davanzati e dal marito Ridolfo Rucellai, un convento domenicano intitolato a S. Caterina da Siena che venne consacrato nel 1506. Qui, durante la cacciata dei Medici nel 1527 venne affidata...
1 2 3