fbpx

Archiviato perMuseo di San Marco

Il facsimile del Messale di San Domenico in mostra permanente al Museo di S. Marco

Come annunciato nei giorni scorsi, l'emittente televisiva RTV38 ha voluto dedicare un servizio all'edizione in facsimile del "Messale di San Domenico" da noi realizzata e conservata in maniera permanente in una teca all'interno della Biblioteca di S. Marco insieme agli antichi codici che ne componevano il patrimonio librario. Intervistata dalla giornalista Patrizia Menghini, la D.ssa...

“Credo in unum Deum” Il martirio di san Pietro da Verona miniato dal Beato Angelico

“Credo in unum Deum” è la frase scritta con il suo sangue prima della tragica morte lungo la strada che da Como conduce a Milano nella foresta di Seveso, nei boschi di Barlassina, in cui verrà ucciso da un sicario in un agguato. E’ così che muore il 6 aprile del 1252 Pietro Rosini, frate...

Vespasiano da Bisticci, l’arte della legatura fiorentina nel Quattrocento

Particolare della legatura del Messale del Beato Angelico
Quattro borchie angolari e al centro un doppio rosone concentrico in ottone traforato fermato da una borchia. E’ alla legatura del Codice 515 sempre del Museo di San Marco a Firenze che si ispira quella realizzata per l’edizione in facsimile del Messale di San Domenico, il più vicino per tipologia e cronologia  al Messale 558,...

“Noli me tangere” nel Messale di San Domenico

C. 64 v Messale del Beato Angelico "Noli me tangere"
“Dopo che la Maddalena si è data alla penitenza, è stata resa dal Signore così grande per grazia, che dopo la Beata Vergine non si trova donna alla quale nel mondo non si renda maggior riverenza e non si dia maggior gloria in cielo”. Con queste parole Umberto de Romans testimonia la diffusione in occidente...

San Giovanni evangelista “Il discepolo che Gesù amava”

C.13 V Messale di San Domenico Beato Angelico
Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle pregevoli miniature composte dal Beato Angelico per il Messale di San Domenico che, grazie all’edizione in facsimile, esce dal suo scrigno in cui viene conservato, il Museo di San Marco a Firenze, per essere ammirato da un pubblico di appassionati bibliofili e amanti delle edizioni a stampa di...

“Rorate celi desuper et nubes pluant iustum” l’Annunciazione nell’Angelico

Sono trenta le iniziali miniate arricchite da scene e fregi che si allungano nei margini con decorazioni fogliate e a filigrana che arricchiscono il Messale di San Domenico miniato dal Beato Angelico nel terzo decennio del Quattrocento, periodo in cui il frate domenicano era presente nel convento sulle colline fiorentine, lungo la strada che conduce...

In festo beati Dominici offitium

Quest’anno si celebra l’ottavo centenario della conferma dell’Ordine dei Padri Predicatori da parte di Papa Onorio III, un giubileo che festeggia otto secoli di storia dell’Ordine fondato da San Domenico, il “santo atleta” della fede cristiana come lo definì Dante Alighieri, e che ancora oggi continua ad esprimersi in tutto il mondo con il ministero...

La “Lapidazione di Santo Stefano” di Zanobi Strozzi nel Ms.515

Zanobi Strozzi Ms.515 c 5r Lapidazione di Santo Stefano
Il 18 febbraio del 1455 moriva il pittore Guido di Piero, uno dei padri del Rinascimento fiorentino, universalmente noto con il nome di Beato Angelico. Avviato sin da giovane alle arti figurative aveva preso i voti intorno al 1420 continuando ad esercitare la sua attività entro le mura del convento di San Domenico a Fiesole,...

Dominus secus mare Galilee vidit duos fratres Petrum et Andream nella miniatura di Zanobi Strozzi

Zanobi Strozzi Ms.515 c Ir
“Dominus secus mare Galilee vidit duos fratres Petrum et Andream”, Il Vangelo di Matteo ci racconta così la vocazione di Pietro e Andrea “Mentre camminava lungo il mare di Galilea vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare, poiché erano pescatori.  E disse loro: «Seguitemi, vi farò...

La Madonna della Misericordia miniata dal Beato Angelico nel Messale di San Domenico

MS 558 c.156 V "Madonna della Misericordia con cinque frati inginocchiati
E’ una meravigliosa immagine della Vergine della Misericordia abilmente miniata  dal Beato Angelico nel capolettera con cui ha inizio l’Intròitus della messa per la Natività della  Beata Vergine Maria con le parole di Sedulius  il poeta del V secolo “ Salve sancta parens, enixa puérpera Regem: qui coélum terràmque regit in saécula saeculòrum, allelùia”, “...
1 2 3