Home / Archive by Category "Collezione"

Archivi

Divina Commedia. La Beatrice di Sandro Botticelli come la Venere-Simonetta Vespucci

Dante e Beatrice vengono rappresentati dentro una serie di cerchi concentrici, la forma che rappresenta al meglio la perfezione di Dio, in uno spazio rarefatto ed essenziale, quasi visionario, dove i personaggi vengono definiti da semplici linee del disegno. Siamo all’apice del viaggio all’interno della Divina Commedia così come Sandro Botticelli la interpretò alla fine…

Divina Commedia. Quei cento disegni di Sandro Botticelli linee pure cariche di mistero e meraviglia

Tra il 1480 e il 1495 Lorenzo di Pierfranco de’ Medici, detto Lorenzo il Popolano, cugino di Lorenzo il Magnifico, commissionò a Sandro Botticelli, di illustrare la Divina Commedia di Dante Alighieri con cento disegni. Di questi oggi se ne conoscono 92, 85 sono pergamene conservate nel nuovo Kupferstichkabinett di Berlino mentre le altre 7…

Leonardo 2019, tutte le mostre a Firenze nell’anniversario dei 500 anni dalla morte

Firenze si prepara per festeggiare nel migliore dei modi l’anno Leonardiano che cadrà nel 2019 in occasione dell’anniversario dei 500 anni dalla morte e che vedrà in tutto il mondo la realizzazione di eventi e di esposizioni e  dopo la grande anteprima con l’apertura dell’ importante mostra nell’Aula della Biblioteca Magliabechiana all’interno della Galleria degli…

Grande successo per la mostra dedicata al Codice Leicester, in visita il ministro Bonisoli

Sono già oltre 40.00 i visitatori della mostra dedicata al Codice Leicester che da una settimana è stata allestita nell’Aula Magliabechiana della Galleria degli Uffizi e che ieri è stata visitata anche dal Ministro del Beni e delle Attività Culturali Alberto Bonisoli. Grande attenzione anche da parte della stampa internazionale che si è occupata della…

L’Incisione di chiaroscuro, Cranach, Raffaello e Rubens in mostra al Louvre

Il Museo del Louvre ha di recente inaugurato una mostra dedicata all’Incisione di chiaroscuro, Cranach, Raffaello e Rubens organizzata da Séverine Lepape, del Dipartimento di stampe e disegni e che rimarrà aperta al pubblico fino al 14 gennaio del 2019. Grazie agli esemplari provenienti dalle collezioni museali francesi come lo stesso Louvre, la Biblioteca Nazionale…

Una stilografica Limited Edition in ebanite in onore di Giuseppe Verdi e del “Requiem” in morte di Alessandro Manzoni

Il 22 maggio del 1873 moriva Alessandro Manzoni che con la sua opera letteraria de “I promessi Sposi” era riuscito a realizzare quell’unità linguistica dello Stato unitario da poco formatosi. Negli stessi anni un altro personaggio della cultura italiana si era impegnato per l’unità d’Italia e come lui aveva condiviso i valori del Risorgimento di…

La Cenerentola di Rossini al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in occasione dei 150 anni dalla morte

Un mese da fiaba al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, la cui programmazione  propone, a partire dal 7 novembre (repliche 8, 9, 10, 11, 13 e 14 novembre) La Cenerentola, melodramma di Gioachino Rossini su libretto di Jacopo Ferretti, ispirato alla fiaba di Charles Perrault e scritta per il Teatro Valle di Roma, dove debuttò…

A Firenze in attesa del Codice Leicester a 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

Dopo la mostra “Intorno a Leonardo Disegni italiani del Rinascimento” alla Biblioteca Reale di Torino che ha inaugurato gli eventi in occasione dell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci che cadrà nel 2019, tra le opere in mostra il celebre autoritratto e parte della collezione di disegni acquistati dal re Carlo Alberto,…

La pittura europea di Antonio Leto in mostra alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo per Palermo Capitale della Cultura 2018

La Galleria d’Arte Moderna di Palermo ha appena inaugurato un’importante mostra dedicata alla figura di Antonio Leto, protagonista dell’arte siciliana dell’Ottocento, nato a Monreale nel 1844 e scomparso a Capri nel 1913, la cui opera ha avuto rilevanza europea così come Francesco Lojacono che lo aveva preceduto . I due pittori hanno avuto una vicenda…

D’odio e d’amore Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna con “il capo pieno di superbia e di fumo” in mostra al GDS degli Uffizi

«Né è maraviglia che quella d’Amico fusse più pratica che altro, perché si dice che, come persona astratta che egli era e fuor di squadra dall’altre, andò per tutta Italia disegnando e ritraendo ogni cosa di pittura e di rilievo, e così le buone come le cattive… le quali fatiche furono cagione che egli fece…

1 2 3 17