Home / Archive by Category "Fountain pen"

Archivi

” Baldassarre Castiglione e Raffaello”, la vita di corte rivive in una mostra a Palazzo Ducale di Urbino

” Urbino è il luogo che Raffaello non può dimenticare, è il luogo della sua infanzia, è il luogo di Piero della Francesca, è il luogo dei suoi amori, è il luogo della bellezza, dell’architettura, delle belle donne che lo porteranno alla dannazione. Bello e dannato. Io credo che ricordarlo voglia dire vedere in Raffaello…

 Roma celebra il “divino” Raffaello con una grande mostra alle Scuderie del Quirinale, fino al 2 giugno

A cinquecento anni dalla morte di Raffaello Sanzio, l’Italia rende omaggio al sommo artista del Rinascimento con una grande mostra alle Scuderie del Quirinale che  inaugurata ieri alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e delle alte cariche istituzionali  aprirà domani al pubblico . Raffaello morì a Roma ed è a Roma che deve la…

L’atelier di Leonardo e il “Salvator Mundi” in mostra al Castello Sforzesco

Dallo scorso 16 maggio, più di 300mila visitatori hanno già preso parte alle iniziative legate al programma “Leonardo mai visto” al Castello Sforzesco di Milano, che oggi ci riserva una nuova scoperta. Il pubblico è rimasto incantato dalla straordinaria riapertura della Sala delle Asse di Leonardo da Vinci, spiegata grazie all’installazione multimediale “Sotto l’ombra del…

25 gennaio 1820 nasce il Gabinetto Scientifico Letterario Vieusseux, il programma per i duecento anni di vita

Compie duecento anni il luogo dove Giacomo Leopardi e Alessandro Manzoni si sono incontrati: il Gabinetto Scientifico Letterario Vieusseux. È nata infatti il 25 gennaio del 1820, in Palazzo Buondelmonti a Firenze, l’istituzione che ha cambiato il passo della cultura italiana ed europea, formando generazioni di lettori e attirando letterati da tutto il mondo, da…

Limited Edition. Una stilografica in onore del Genio Vinciano nell’anniversario dei 500 anni dalla morte

“Et ogni giorno faceva modegli e disegni da potere scaricare con facilità monti e forargli per passare da un piano a un altro, e per via di lieve e argani e di vite mostrava potersi alzare, e tirare pesi grandi, e modi da votar porti e trombe da cavare de’ luoghi basse acque; ché quel…

Leonardo da Vinci. L’omaggio di Firenze 1903 al genio vinciano in una stilografica Limited edition

“Et ogni giorno faceva modegli e disegni da potere scaricare con facilità monti e forargli per passare da un piano a un altro, e per via di lieve e argani e di vite mostrava potersi alzare, e tirare pesi grandi, e modi da votar porti e trombe da cavare de’ luoghi basse acque; ché quel…

Giuseppe Verdi. Gli ultimi capolavori del genio di Busseto

Dopo la composizione dell’Aida seguirà la Messa di Requiem in memoria di Alessandro Manzoni la cui prima esecuzione avvenne a Milano nel 1874. Il musicista adorava l’autore del Promessi Sposi. Manzoni nell’adolescenza era stato anticlericale ma già a venticinque anni si era convertito al cattolicesimo, Verdi invece con il passare degli anni aveva cementato le…

Una stilografica Limited Edition in ebanite in onore di Giuseppe Verdi e del “Requiem” in morte di Alessandro Manzoni

Il 22 maggio del 1873 moriva Alessandro Manzoni che con la sua opera letteraria de “I promessi Sposi” era riuscito a realizzare quell’unità linguistica dello Stato unitario da poco formatosi. Negli stessi anni un altro personaggio della cultura italiana si era impegnato per l’unità d’Italia e come lui aveva condiviso i valori del Risorgimento di…

La Cenerentola di Rossini al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in occasione dei 150 anni dalla morte

Un mese da fiaba al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, la cui programmazione  propone, a partire dal 7 novembre (repliche 8, 9, 10, 11, 13 e 14 novembre) La Cenerentola, melodramma di Gioachino Rossini su libretto di Jacopo Ferretti, ispirato alla fiaba di Charles Perrault e scritta per il Teatro Valle di Roma, dove debuttò…

Una stilografica – gioiello limited edition in ebanite per la “La Messa di Requiem” di Giuseppe Verdi in morte di Alessandro Manzoni

Il 22 maggio del 1873 moriva Alessandro Manzoni che con la sua opera letteraria de “I promessi Sposi” era riuscito a realizzare quell’unità linguistica dello Stato unitario da poco formatosi. Negli stessi anni un altro personaggio della cultura italiana si era impegnato per l’unità d’Italia e come lui aveva condiviso i valori del Risorgimento di…

1 2 3 7