Home / Archive by Category "Giubileo Misericordia"

Archivi

Vallecchi. Quando il facsimile è un ‘opera d’arte limited edition

Custoditi gelosamente nei depositi delle biblioteche e inaccessibili al pubblico e talvolta anche gli studiosi, se non sotto specifica richiesta, i codici miniati rappresentano una fonte preziosissima per la ricerca, da qui l’importanza delle edizioni in facsimile come più spesso sottolineato da alcuni degli intellettuali e studiosi italiani come Federico Zeri, Antonio Paolucci, Umberto Eco....

Michelangelo. Quella Leda “poca cosa” che tanta arte avrebbe ispirato

"Questa Leda era rappresentata in uno stato così vivido e lascivo di amore appassionato che M. de Noyers, ministro di stato sotto Luigi XIII, la fece bruciare". Una fonte del 1699 annuncerebbe così la distruzione del celebre dipinto che Michelangelo realizzò per il Duca Alfonso I D'Este nel 1529 durante il suo soggiorno a Ferrara...

Giotto e il Crocifisso per gli Umiliati di Ognissanti

Crocifisso - Giotto - Chiesa di Ognissanti - Firenze
Nel 2017 saranno celebrati i 750 anni dalla nascita di Giotto, iniziamo oggi  un viaggio alla scoperta dei suoi capolavori. “Dipinse Giotto ai frati Umiliati d’Ognissanti di Firenze una cappella e quattro tavole e fra l’altre in una la Nostra Donna con molti angeli intorno e colo Figliuolo in braccio, et un Crucifisso grande in...

14 luglio, Firenze rende onore a Michelangelo

Michelangelo morì quasi novantenne nella sua casa romana di Macel de’ Corvi assistito dagli amici più cari, tra cui Tommaso de’ Cavalieri e Daniele da Volterra il 18 febbraio del 1564 ma le sue solenni esequie furono celebrate a Firenze il 14 luglio nella Basilica di San Lorenzo e furono organizzate in grande stile dall’Accademia...

Il facsimile del Messale di San Domenico in mostra permanente al Museo di S. Marco

Come annunciato nei giorni scorsi, l'emittente televisiva RTV38 ha voluto dedicare un servizio all'edizione in facsimile del "Messale di San Domenico" da noi realizzata e conservata in maniera permanente in una teca all'interno della Biblioteca di S. Marco insieme agli antichi codici che ne componevano il patrimonio librario. Intervistata dalla giornalista Patrizia Menghini, la D.ssa...

Michelangelo. Quello studio in terra rossa per la Madonna del Tondo Doni

Studio di testa per la Madonna del Tondo Doni-Michelangelo-Casa Buonarroti
Nel marzo del 1501 Michelangelo lascia Roma e torna a Firenze chiamato “d’alcuni amici suoi perché non era fuori di proposito che di quel marmo ch’era nell’Opera guasto egli, come già n’ebbe volontà, ne cavasse una figura”  e in quel periodo oltre ad occuparsi del blocco di marmo dell’Opera del Duomo dal quale nacque il...

Michelangelo e le origini canossiane ” secondo che si dice”

Ascanio Condivi , Vita di Michelagnolo Buonarroti 1553 Casa Buonarroti
“Michelagnol Buonarroti Pittore e Scultore singulare, hebbe l’origin sua da Conti da Canossa, nobile & illustre famiglia del tenitorio di Reggio, sì per virtù propria, & antichità, sì per hauer fatto parentado col sangue imperiale”. Così Ascanio Condivi inizia la sua “Vita di Michelagnolo Buonarroti”, la biografia scritta sotto la supervisione dello stesso Michelangelo che...

Curzio Malaparte reporter di viaggio

Curzio Malaparte
Il 9 giugno del 1898 nasceva a Prato Curzio Suckert, più noto con lo pseudonimo di Curzio Malaparte, giornalista e scrittore, senza ombra di dubbio uno degli autori che hanno contribuito a rendere grande la casa editrice Vallecchi. Accanto ai  suoi celebri libri,  tradotti in tutte le lingue, come "La Pelle", "Maledetti toscani", "Io, in Russia...

San Francesco, la vita narrata in una Legenda Maior ricca di oro e colori splendenti

Il 16 aprile del 1209 Papa Innocenzo III approva la Regola con cui San Francesco d’Assisi e i suoi confratelli si impegnano a vivere in povertà, in obbedienza e in castità. Otto secoli dopo la casa editrice Vallecchi ha dedicato a questa ricorrenza la prima riproduzione integrale della più pregevole redazione manoscritta della Legenda maior...

Michelangelo, l’espressione del divino nelle arti di tutti i tempi

Un prodigio mandato in terra da Dio, forse nessun altro artista, in tutta la storia dell’arte fu al tempo stesso grandissimo scultore, pittore, architetto e perfino poeta. E anche se lui stesso amava definirsi principalmente scultore è al disegno che Michelangelo Buonarroti attribuisce l’origine di tutte le arti. “Pittura, scultura e architettura culminano nel disegno....
1 2 3 10