Home / 2016 / Maggio

Archivi perMaggio 2016

Il San Domenico orante dell’Angelicus Pictor

San Domenico Orante - Beato Angelico

Una perfetta e compiuta visione del mondo e dell’arte alla quale faceva da supporto la capacità di esprimersi con immediatezza e padronanza dei mezzi pittorici in ogni tecnica, dalla tempera su tavola a quella su pergamena, dalla miniatura all’affresco. Se è vero che il Beato Angelico legò la sua fama all’affresco come testimonia il ciclo…

“Credo in unum Deum” Il martirio di san Pietro da Verona miniato dal Beato Angelico

“Credo in unum Deum” è la frase scritta con il suo sangue prima della tragica morte lungo la strada che da Como conduce a Milano nella foresta di Seveso, nei boschi di Barlassina, in cui verrà ucciso da un sicario in un agguato. E’ così che muore il 6 aprile del 1252 Pietro Rosini, frate...

Vespasiano da Bisticci, l’arte della legatura fiorentina nel Quattrocento

Particolare della legatura del Messale del Beato Angelico
Quattro borchie angolari e al centro un doppio rosone concentrico in ottone traforato fermato da una borchia. E’ alla legatura del Codice 515 sempre del Museo di San Marco a Firenze che si ispira quella realizzata per l’edizione in facsimile del Messale di San Domenico, il più vicino per tipologia e cronologia  al Messale 558,...

Michelangelo. “lui stesso in due volte abbrusciò ogni cose”

Michelangelo. I disegni più belli
“ E quelli che non ammirano le cose sue ( di Buonarroti) non hanno punto di giudicio, e massimamente d’intorno alla parte del disegno, nella quale senza dubbio è profondissimo ; perciocché egli è stato il primo che in questo secolo ha dimostrato a’ pittori i bei dintorni, gli scorti, il rilevo, le movenze e...

“Noli me tangere” nel Messale di San Domenico

C. 64 v Messale del Beato Angelico "Noli me tangere"
“Dopo che la Maddalena si è data alla penitenza, è stata resa dal Signore così grande per grazia, che dopo la Beata Vergine non si trova donna alla quale nel mondo non si renda maggior riverenza e non si dia maggior gloria in cielo”. Con queste parole Umberto de Romans testimonia la diffusione in occidente...

San Giovanni evangelista “Il discepolo che Gesù amava”

C.13 V Messale di San Domenico Beato Angelico
Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle pregevoli miniature composte dal Beato Angelico per il Messale di San Domenico che, grazie all’edizione in facsimile, esce dal suo scrigno in cui viene conservato, il Museo di San Marco a Firenze, per essere ammirato da un pubblico di appassionati bibliofili e amanti delle edizioni a stampa di...

“Rorate celi desuper et nubes pluant iustum” l’Annunciazione nell’Angelico

Sono trenta le iniziali miniate arricchite da scene e fregi che si allungano nei margini con decorazioni fogliate e a filigrana che arricchiscono il Messale di San Domenico miniato dal Beato Angelico nel terzo decennio del Quattrocento, periodo in cui il frate domenicano era presente nel convento sulle colline fiorentine, lungo la strada che conduce...

In festo beati Dominici offitium

Quest’anno si celebra l’ottavo centenario della conferma dell’Ordine dei Padri Predicatori da parte di Papa Onorio III, un giubileo che festeggia otto secoli di storia dell’Ordine fondato da San Domenico, il “santo atleta” della fede cristiana come lo definì Dante Alighieri, e che ancora oggi continua ad esprimersi in tutto il mondo con il ministero...

Messer Giorgio amico caro, le lettere di Michelangelo a Vasari

“Giunto è già ‘l corso della vita mia,/con tempestoso mar, per fragil barca,/al comun porto, ov’a render si varca/conto e ragion d’ogni opra trista e pia./ Onde l’affettuosa fantasia/ che l’arte mi fece idol e monarca/conosco or ben com’era d’error carca/ e quel c’a mal suo grado ogn’uom desia./ Gli amorosi pensier, già vani e...

Michelangelo. Quei disegni eseguiti “per amore e non per obrigo”

 Nell’autunno del 1532 Michelangelo, che si trova a Roma per i lavori di completamento per la tomba di Giulio II, conosce il giovane di nobil casato Tommaso de’ Cavalieri già apprezzato negli ambienti cittadini per gli interessi culturali che andavano dal’arte alla musica e anche per l’aspetto fisico e l’ “incomparabile bellezza del corpo”, come...
1 2 3