Archiviato perAlessandro Manzoni

Una stilografica per la “risciaquatura” dei panni in Arno : Alessandro Manzoni 1827

C’è una data che lega la città di Firenze alla figura di Alessandro Manzoni: è il 1827. In quell’anno il grande letterato italiano che aveva appena dato alle stampe la sua prima edizione dei “Promessi Sposi”, ben conosciuta come la “ventisettana”, compie un viaggio che lo porterà in Toscana, nel suo capoluogo, per attuare quell’intervento…

“Par che ci sia un pianeta per me, in questo Milano” Letture dai Promessi Sposi

E’ curata da Luca Doninelli, direttore artistico del Teatro de Gli Incamminati l’originale Lettura dei Promessi Sposi che coinvolge personalità del mondo della cultura e non solo che hanno accettato di confrontarsi con il testo manzoniano come : Stefano Boeri, Riccardo Bonacina, Adolfo Ceretti, Ferruccio De Bortoli, Filippo Del Corno, Gioele Dix, Mina Gregori, Armando…

Con Alberto Angela “Un viaggio nel mondo dei Promessi Sposi”

L’ultima puntata del noto programma televisivo  “Ulisse,il piacere della scoperta”  di Alberto Angela è stata dedicata al capolavoro manzoniano dei Promessi Sposi con il titolo “Viaggio nel mondo dei Promessi Sposi”. Non si tratta di una lettura scolastica ma ricordando le parole di Umberto Eco che invitava alla lettura del romanzo “come si leggerebbe un…

Alessandro Manzoni “Quel ramo del lago di Como” la visione dalla Villa “del Caleotto”

“Quel ramo de lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera…

L’antica tecnica del “Guillochè” rivive sulla stilografica dedicata ad Alessandro Manzoni

L’antica tecnica del “Guillochè”, una lavorazione tipica dell’oreficeria, rivive sulla superficie della stilografica dedicata ad Alessandro Manzoni delineando un decoro che disegna la silhouette del cappuccio e del fusto con delle fasce verticali formate da linee che si intrecciano a formare dei rombi e a dare vita a quello che viene generalmente definito un decoro…

I Promessi Sposi, “Lucia usciva in quel momento tutta attillata dalle mani della madre…”

“Lucia usciva in quel momento tutta attillata dalle mani della madre. Le amiche si rubavano la sposa, e le facevan forza perché si lasciasse vedere; e lei s’andava schermendo, con quella modestia un po’ guerriera delle contadine, facendosi scudo alla faccia col gomito, chinandola sul busto e aggrottando i lunghi e neri sopraccigli, mentre però…

L’Associazione al Romanzo del sig. Alessandro Manzoni intitolato “I Promessi Sposi”

Come abbiamo visto furono numerose le edizioni e le traduzioni nelle maggiori lingue europee de “I Promessi Sposi” il primo romanzo italiano scritto dal conte Alessandro Manzoni  la cui prima edizione, “la ventisettana” fu oggetto di ottanta ristampe tra italiane e straniere ed ebbe una grande fortuna in tutta Europa. Un successo che finì inevitabilmente…

“I Promessi Sposi” tra le numerose edizioni quella illustrata da Aurelio Craffonara nel 1950

La prima edizione dei Promessi Sposi illustrata uscirà per l’editore fiorentino Batelli, tre tomi in sei volumi con sei incisioni in rame inserite all’inizio di ogni volume. Si tratta della seconda stampa della “ventisettana” dei Promessi Sposi dopo la pubblicazione dell’editio princeps di Vincenzo Ferrario che sarà diffusa a partire da giugno del 1827. Un’edizione…

Un pennino “d’antan” Stiflex per la stilografica Alessandro Manzoni

La stilografica che abbiamo voluto dedicare ad Alessandro Manzoni che attraverso un raffinato design ripropone  il gusto dell’epoca, con le forme arrotondate, la lavorazione  in  “grain d’orge” e i colori che si rifanno  all’emblema fiorentino, l’argento e il rosso, è, non dobbiamo dimenticarlo, uno strumento per la scrittura dotato di particolari elementi che ne facilitano…

“Fortuna” e sfortuna dei Promessi Sposi, primo romanzo illustrato italiano

E’ tedesca una delle prime traduzioni dei Promessi Sposi e risale al 1827, porta la firma di Daniel Lessman e uscirà con il titolo “Die Verlobten” pubblicata a Berlino dall’editore Vereinbuchandlung, a questa ne faranno seguito tantissime altre, in lingua inglese, francese, spagnolo, e così via fino a un’edizione americana. Un successo planetario, quello dei…

1 2