Archiviato perOpificio delle Pietre Dure

Il Crocifisso del Beato Angelico capolavoro dell’arte sacra per la Compagnia di San Niccolò del Ceppo

Grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze è stato restaurato il Cristo crocifisso tra i santi Niccolò e Francesco, un dipinto su tavola sagomata dipinto dal Beato Angelico all’incirca nel 1430 per la Compagnia di San Niccolò di Bari detta anche del Ceppo che ancora oggi ne è proprietaria, l’opera restaurata dall’Opificio…

Piero della Francesca, risplende di una nuova luce la “Resurrezione” di Sansepolcro

Da ieri il capolavoro di Piero della Francesca è tornato alla visione del pubblico al Museo Civico si Sansepolcro dopo un restauro durato tre anni a cura dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e reso possibile grazie a una donazione da parte di Aldo Osti, manager della Buitoni, particolarmente legato a questo territorio. Una luce…

La Divina Commedia rivive sulla Pietra di Firenze come accadeva nel Seicento

E’ una pietra antica, la sua formazione geologica nei fondali marini risalirebbe a 50 milioni di anni fa. Roccia sedimentaria  composta da calcare compatto e argilla è tipica della colline nei dintorni di Firenze, dove dal 1500 viene estratta, operazione che avviene in maniera del tutto casuale, non essendoci delle cave vere e proprie, caratteristica...

Il restauro del “Dio Fluviale” di Michelangelo, capolavoro “effimero”

Non poteva essere che qui, nel monumentale cenacolo con L’Albero della Vita affrescato dall’allievo di Giotto, Taddeo Gaddi,  a far da sfondo e l’Ultima Cena del Vasari, da poco restaurata, in mostra nella parete ovest, accanto alla Basilica di S. Croce, dove riposano le sue spoglie, la sede perfetta per la presentazione del restauro del…

L’Adorazione dei Magi di Leonardo, alle origini del dipinto

Adorazione dei Magi di Leonardo in mostra agli Uffizi
 La mostra appena inaugurata alla Galleria degli Uffizi “Il cosmo magico di Leonardo” dedicata al restauro dell’Adorazione dei Magi, opera che dopo oltre cinque anni di restauro ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure torna ad essere visibile al pubblico è l’occasione per tornare a parlare di questo dipinto di cui Leonardo da Vinci aveva studiato...

Il Cristo di Cimabue simbolo dell’alluvione di Firenze e della sua rinascita

"Crocifisso" 1280 circa Cimabue Museo dell'Opera di Santa Croce
Ancora oggi, nell’anniversario dei 50 anni , il Cristo di Cimabue è il simbolo dell’alluvione di Firenze e della sua rinascita, sommerso dal fango e dall’acqua all’interno del complesso della Basilica di Santa Croce dove si trovava, fu reso quasi completamente illeggibile conservando solo il 30 % della sua pittura originaria ma l’intervento di restauro...