fbpx

Archiviato perBiblioteca Riccardiana

“Quel poco del tempo che riusciamo a strappare alle nostre occupazioni abituali non sopportiamo di trascorrerlo nell’ozio; preferiamo invece dedicarlo all’esercizio della lettura, affinché si rafforzi la disposizione dell’animo nell’acquisire il sapere, senza il quale la vita dei mortali non è condotta in modo degno di uomini liberi (…) voltiamo le pagine dei volumi (…)…

“L’amore per i libri e la cultura” di Federico II rivive nel Libro dei Salmi per Isabella d’Inghilterra

“Quel poco del tempo che riusciamo a strappare alle nostre occupazioni abituali non sopportiamo di trascorrerlo nell’ozio; preferiamo invece dedicarlo all’esercizio della lettura, affinché si rafforzi la disposizione dell’animo nell’acquisire il sapere, senza il quale la vita dei mortali non è condotta in modo degno di uomini liberi (…) voltiamo le pagine dei volumi (…)…

Dominus illuminatio mea nel Salterio di Federico II

Salterio di Federico II
L’Adorazione dei Magi è un tema ricorrente nell’iconografia della tradizione cristiana che nei secoli avrebbe costruito attorno a questo episodio del Vangelo una sorta di sacra rappresentazione, in cui i gesti dei protagonisti mettono in scena una sorta di drammaturgia liturgica. E’ quello che accade anche in questa immagine miniata posizionata al centro della carta...

Splendori e smalti dalla corte di Federico II

“Federico II di Hohenstaufen,il sacro romano imperatore che parlava, oltre il tedesco, tutte le lingue del Mediterraneo, che amava l’Italia, il diritto romano, la caccia coi falconi, la cultura bizantina e islamica; il sovrano che si faceva scortare da una coorte di pretoriani saraceni, che edificò sulle colline di Puglia in vista del mare l’ottagono…

Federico II . Un libro di Salmi per Isabella d’Inghilterra

Libro dei Salmi di Federico II, ed Facsimile Ms.323 Biblioteca Riccardiana
Maria affida il Bambino al vecchio Simeone che lo accoglie con le mani coperte dal mantello nel rispetto della sacralità di Gesù. E’ il tema della vignetta della c.49V che illustra la “Presentazione al tempio” “ Dixi custodiam vias meas ut non delinquam in lingua mea” una tra le più ricche miniature contenute nel Manoscritto...

L’adorazione del Magi nel Salterio di Federico II

Salterio di Federico II

Dopo la magnifica carta a piena pagina del Beatus Vir e la vignetta miniata che illustra il brano del Vangelo della Presentazione di Gesù al Tempio, adesso intendiamo soffermarci sulla miniatura dedicata all” Adorazione dei Magi – Domino illuminatio mea nella c.36r del Salterio di Federico II , codice riccardianao inventariato con il n. 323…

La Biblioteca Riccardiana un luogo “acconcio” per conservare il sapere

Biblioteca_Riccardiana
Con la grande  competenza e il vivace eloquio che le sono caratteristici Giovanna Lazzi, che sino allo scorso anno ha diretto la Biblioteca Riccardiana nella sede di Palazzo Medici Riccardi nei giorni scorsi a Firenze, allo Spazio A,  ha tenuto un incontro sulla prestigiosa biblioteca patrizia e il patrimonio librario, continuando sulla  la traccia del ciclo...

In Dono d’Amore il “libriccino di Nostra Donna”

Dono D'Amore
E’ così piccolo che si tiene nel palmo di un mano, appena pochi centimetri per lato ma in queste dimensioni così ridotte sono concentrati secoli di storia e di arte della miniatura. Il piccolo Libro d’Ore conservato a Firenze nella Biblioteca Riccardiana e giunto intatto fino a noi, uno dei pochi esemplari al mondo di...

La Biblioteca Riccardiana, una biblioteca patrizia nella Firenze del XVII secolo

Biblioteca Riccardiana
 Una biblioteca patrizia nella Firenze  del XVII secolo Ricca e illuminata famiglia fiorentina i Riccardi, sotto l’influenza dei Medici e confidando su una solida base economica seppero metter su una delle più interessanti e preziose collezioni, rimaste intatte fino ai nostri giorni e che seppe trovare l’ideale collocazione nella Biblioteca Riccardiana. Fu Riccardo Romolo Riccardi...

La presentazione di Gesù al tempio nel Libro dei Salmi di Federico II

Quaranta giorni dopo la sua nascita Maria e Giuseppe portano il bambino al tempio per affidarlo a Dio, come prescrive la legge ebraica per i primogeniti maschi. E’ la scena della presentazione di Gesù al tempio ultimo atto dei racconti dell’infanzia di Gesù come ci vengono descritti dal Vangelo di Luca e tema della vignetta...