Archiviato perMadonna

Agli Uffizi le Madonne di Masolino, Masaccio e Beato Angelico dialogano nella Sala 7

Nei giorni scorsi sono state risistemate le opere nella sala 7, in cui per alcuni anni sono state esposte le opere di Gentile da Fabriano. La nuova disposizione torna a raccontare gli albori del primo Rinascimento fiorentino, come è stato dall’immediato dopoguerra in poi, per alcuni decenni. Ora si offre sulla stessa parete un interessante…

Firenze e il Giglio, una città e il suo fiore, un simbolo dalle antiche origini che non smette di affascinare

Un fiore e la sua città, il Giglio e Firenze, un simbolo dalle antiche origini, secondo la leggenda infatti Florentia sarebbe stata fondata dai Romani nel 59 a.C. durante le celebrazioni per l’avvento della primavera e in occasione dei festeggiamenti per la dea Flora che si svolgevano tra il 28 aprile e il 3 maggio….

“L’amore per i libri e la cultura” di Federico II rivive nel Libro dei Salmi per Isabella d’Inghilterra

“Quel poco del tempo che riusciamo a strappare alle nostre occupazioni abituali non sopportiamo di trascorrerlo nell’ozio; preferiamo invece dedicarlo all’esercizio della lettura, affinché si rafforzi la disposizione dell’animo nell’acquisire il sapere, senza il quale la vita dei mortali non è condotta in modo degno di uomini liberi (…) voltiamo le pagine dei volumi (…)…

La “rivoluzionaria” Madonna di Coppo per i Servi di Maria di Siena

E’ durante il Duecento che grazie alla spinta di una devozione semplice e appassionata l’arte inizia a liberarsi dagli schemi bizantini iniziando così un processo di umanizzazione, divenendo sempre più accessibile ai fedeli, capaci di guardare alla Madonna con uno sguardo familiare che si allontana dalla regale ieraticità delle madonne orientali. Tra i primi artisti…

Borgia: il mistero “svelato” di Giulia Farnese ai Musei Capitolini

“Sopra la porta d’una camera la Signora Giulia Farnese per il volto d’una Nostra Donna : et nel medesimo quadro la testa di esso Papa Alessandro”  questa immagine trasmessa alla storia da Giorgio Vasari in visita al nuovo appartamento papale commissionato da Alessandro VI, al secolo Rodrigo Borgia, il discusso pontefice dal 1492 al 1503,...

Michelangelo. Quello studio in terra rossa per la Madonna del Tondo Doni

Studio di testa per la Madonna del Tondo Doni-Michelangelo-Casa Buonarroti
Nel marzo del 1501 Michelangelo lascia Roma e torna a Firenze chiamato “d’alcuni amici suoi perché non era fuori di proposito che di quel marmo ch’era nell’Opera guasto egli, come già n’ebbe volontà, ne cavasse una figura”  e in quel periodo oltre ad occuparsi del blocco di marmo dell’Opera del Duomo dal quale nacque il...