Home / Bibliofili / Ogni Cristiano è un cristoforo

Ogni Cristiano è un cristoforo

«Ogni cristiano è un cristoforo, cioè un portatore di Cristo», ha detto il Santo Padre in occasione della prima udienza giubilare che si è svolta lo scorso 30 gennaio e che Papa Francesco terrà un sabato al mese in occasione del Giubileo della Misericordia per incontrare pellegrini e fedeli da ogni parte del mondo in cui approfondirà il tema della misericordia . «Incontrare Gesù equivale a incontrarsi con il suo amore», ha ricordato: «Questo amore ci trasforma e ci rende capaci di trasmettere ad altri la forza che ci dona». «In qualche modo potremmo dire che dal giorno del battesimo viene dato a ciascuno di noi un nuovo nome in aggiunta a quello che già danno mamma e papà», ha commentato Francesco: «E questo nome è Cristoforo».

«Tutti siamo cristofori», ha proseguito a braccio: «Cosa significa? Portatori di Cristo. È il nome del nostro atteggiamento, un atteggiamento di portatore della gioia di Cristo, della misericordia di Cristo».«Prendiamo sul serio il nostro essere cristiani, e impegniamoci a vivere da credenti, perché solo così il Vangelo può toccare il cuore delle persone e aprirlo a ricevere la grazia dell’amore, a ricevere questa grande misericordia di Dio che accoglie tutti». È l’invito, e nello stesso tempo il mandato, con cui il Papa ha concluso la prima udienza giubilare. «La misericordia che riceviamo dal Padre non ci è data come una consolazione privata, ma ci rende strumenti affinché anche altri possano ricevere lo stesso dono», ha ammonito Francesco, tornando sul tema principale della catechesi: «C’è una stupenda circolarità tra la misericordia e la missione». «Vivere di misericordia ci rende missionari della misericordia, ed essere missionari ci permette di crescere sempre più nella misericordia di Dio».

Intanto c’è grande attesa per domani giornata in cui arriveranno a Roma le spoglie dei due santi cappuccini San Pio da Pietralcina e San Leopoldo Mandic che dal 5 fino al 10 febbraio saranno esposte in Vaticano per essere venerate dai fedeli e per i quali si attende n grande numero di pellegrini, secondo le stime già sarebbero un milione e quattrocentomila i fedeli che hanno oltrepassato le porte sante a Roma. L’esercito dei missionari della Misericordia, oltre mille, invece, sacerdoti provenienti anche dagli angoli più lontani della terra resteranno a Roma fino al 10 febbraio, primo giorno di Quaresima e  mercoledì delle Ceneri, giornata  in cui riceveranno ufficialmente il mandato per l’assoluzione dai peccati più gravi.

 

http://www.vallecchi.it/creazioni/volti-della-misericordia/

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *