Home / Stilografiche / DUSE / Luigi Pirandello, per i 150 anni dalla nascita dal 23 novembre la mostra “Il caso Pirandello”

Luigi Pirandello, per i 150 anni dalla nascita dal 23 novembre la mostra “Il caso Pirandello”

 

Sarà inaugurata giovedì 23 novembre nella duplice sede del Teatro di Villa Torlonia e della Casa Museo di Pirandello in Via Bosio la mostra dal titolo “Il Caso Pirandello” a cura di Paolo Petroni Claudio Strinati e in occasione dell’anniversario dei 150 anni dalla nascita del Premio Nobel Luigi Pirandello,  uno degli artisti italiani più conosciuti al mondo e grande innovatore della cultura del Novecento.

La mostra  propone all’attenzione del pubblico un insolito percorso biografico, artistico e personale, con immagini spesso inedite, oggetti e momenti di vita quotidiana, che, insieme alle opere dell’artista e alla sua voce, abitano nei suoi luoghi e ce lo raccontano. Si possono così ascoltare le parole di Pirandello in una delle poche registrazioni rimaste, o vederlo in alcuni filmati rarissimi, come quello della premiazione del Nobel a Stoccolma nel 1934. Si possono scoprire faccende di famiglia e passioni private e intanto seguire la sua attività di scrittore, attraverso preziosi documenti autografi, e quella di autore teatrale, soffermandoci sulla importante stagione delle riletture moderne della Compagnia dei Giovani, di cui si espongono i costumi di scena.

Tra le particolarità della mostra,  Luigi Pirandello pittore, con dodici suoi dipinti originali, rarissimi da vedere, e altre opere grafiche, fra il Teatro di Villa Torlonia e la Casa museo. Qui si incontrano l’artista e l’uomo, attraverso lettere, manoscritti, la biblioteca privata, il diploma del Nobel, gli abiti e gli arredi. Fino alla coinvolgente installazione virtuale, creata per l’occasione, che animerà lo studio di Pirandello: spazio suggestivo, popolato ancora dai suoi personaggi.

IL CASO PIRANDELLO

TEATRO DI VILLA TORLONIA

CASA MUSEO DI PIRANDELLO IN VIA BOSIO

23 Novembre 2017 – 14 gennaio 2018

Orario : giovedì, venerdì, sabato: 10.00-13.00 e 15.00-18.00,domenica: 10.00-16.00.

Ingresso libero

Con il sostegno del Mibact

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *