Home / Collezione / Firenze. Al Museo Novecento un Reading Pratolini dedicato a “Metello”

Firenze. Al Museo Novecento un Reading Pratolini dedicato a “Metello”

E’ dedicato alla lettura di Metello, celebre e discusso capolavoro di Vasco Pratolini, il secondo appuntamento, giovedì 23 luglio ore 21.00, di Reading Pratolini, progetto teatrale incentrato sul grande scrittore fiorentino, autore non solo di narrativa ma anche di testi poetici e opere teatrali, oltre che sceneggiatore per alcuni tra i maggiori registi del Novecento italiano.

Nato anche come progetto di valorizzazione della collezione del museo in un ideale confronto con le opere di Ottone Rosai, altro fiorentino ‘doc’ che ha saputo immortalare l’autenticità della Firenze più popolare, Reading Pratolini coinvolgerà i giovani attori de iNuovi, gruppo teatrale già noto al pubblico fiorentino per essersi cimentato, nel corso del 2019, nell’adattamento e nella messa in scena al Teatro Niccolini prima delle Ragazze di San Frediano, sotto la guida di Nicola Fano, e poi de Il Quartiere, con il coordinamento di Sebastiano Spada.

Primo volume della trilogia Una storia italiana, in cui Pratolini si propone di raccontare le vicende dell’Italia dall’Unità fino al presente, Metello è un romanzo di formazione che, attraverso le vicende di un eroe popolare, ripercorre il periodo forse più difficile e complesso della storia italiana dopo l’Unità, gli anni dal 1875 al 1902. Un arco di tempo segnato da violente repressioni nei confronti della classe operaia che, organizzandosi per la prima volta in sindacati, assume progressiva e decisa coscienza dei propri diritti, si identifica in un partito e scopre una nuova arma, lo sciopero.

Reading Pratolini è un’iniziativa in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana, a conferma della poliedrica attività del Museo, quale punto di riferimento scientifico in città sulle arti del secolo scorso e del contemporaneo. Insieme a Made in Italy, lezioni – racconto tenute dal direttore del Museo Sergio Risaliti, e a Piano Novecento. Rifugi e narrazioni, kermesse dedicata alle figure chiave della storia musicale del secolo scorso e al pianoforte, fa parte di 100/900, la rassegna estiva del Museo Novecento, che sino ad ottobre propone un programma intenso di eventi serali, tutti gratuiti, aperti al pubblico nel rispetto delle norme di sicurezza e di distanziamento fisico.

La serata è ad ingresso libero sino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale. Tutti i visitatori sono invitati ad evitare assembramenti e a rispettare le norme di sicurezza e sul distanziamento fisico.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *