Home / Fountain pen / La stilografica Boccioni recensita dalla rivista PENNA

La stilografica Boccioni recensita dalla rivista PENNA

Non poteva sfuggire a PENNA, la rivista di settore più importante in Italia che esce in edizione bilingue italiano/inglese, la stilografica limited edition dedicata a Umberto Boccioni e nel mese di dicembre è stato pubblicato un articolo a tutta pagina che qui vi riproponiamo.

” Quest’anno cade il centenario della morte di Umberto Boccioni ( 1882-1916), uno degli artisti più rappresentativi del movimento futurista. Per celebrare questa ricorrenza Vallecchi ha realizzato la collezione stilografiche “1916” in edizione limitata: 100 esemplari numerati in argento 925/1000 e 10 in oro 750/1000 ( questi ultimi su ordinazione).

Gli strumenti da scrittura della collezione sono stati prodotti artigianalmente nei laboratori fiorentini di Stipula secondo gli antichi criteri della lavorazione manale, sia per la parte meccanica sia per quella orafa. La clip riproduce l’opera di Boccioni “Forme uniche della continuità nello spazio” ( immagine presente da anni nella moneta da venti centesimi ) , rivisitata secondo una inedita visione frontale, mentre sulla cuspide è stato inciso il ritratto dell’artista con la data di nascita e di morte.

Sul corpo della stilografica, in nero di Marte, sono stati ricreati uno studio di volti e la firma del maestro, mentre su anelli e veretta spiccano i motivi cari all’artista, della scomposizione spazio temporale delle figure. Per cogliere le espressioni più sottili del volto di Boccioni, gli artisti di Stipula hanno lavorato su modelli in scala 4:1 mediante un’antica attrezzatura a doppio bilanciere.

La vista frontale della grande opera, resa nel fermaglio microfuso in argento, ha richiesto invece una modellazione dal vivo dell’opera. Tutto il corpo della penna è tornito a mano da barre di nero di Marte, materiale dal caratteristico colore opaco ottenuto tramite la colatura di resine e ossidi di ferro.

Tra le altre dotazioni della stilografica, il pennino in oro 14 kt corredato di una punta media in iridio, che permette di prevenire la consunzione, e il sistema di caricamento trivalente ( cartuccia, pistoncino rimovibile e caricamento diretto con contagocce). La stilografica “1916”, racchiusa in un cofanetto che riproduce l’antico calamaio, è corredata da una bottiglietta d’inchiostro, una medaglia che riproduce la moneta da 20 centesimi e la stampa di un disegno di Boccioni, l’opera “Dinamica di un ciclista”.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *