Home / Editoria di pregio / DISEGNI LEONARDO / Parigi. Leonardo da Vinci e il Rinascimento italiano in mostra al Cabinet des dessins Jena Bonna

Parigi. Leonardo da Vinci e il Rinascimento italiano in mostra al Cabinet des dessins Jena Bonna

Anche le Belle Arti di Parigi rendono omaggio a Leonardo da Vinci e ai suoi contemporanei con una mostra di trenta disegni dei maestri del Rinascimento italiano che testimoniano le pratiche di studio dalla fine del XV secolo fino all’inizio del XVI secolo. La mostra dal titolo “Leonardo da Vinci e il Rinascimento italiano. Disegni della collezione delle Belle arti di Parigi” sarà aperta al pubblico fino al 19 aprile nel Gabinetto dei Disegni Jean Bonna.

E’ la prima volta che le Belle Arti di Parigi presentano un insieme di opere d’arte in situ, tra cui quattro disegni di Leonardo da Vinci ricevuti in dono tra il 1883 e il 1908 in particolare si tratta di ” Studi di balistica”, ” Foglio di studi per L’Adorazione dei Magi”, ” Profilo di vecchio girato a destra”, ” Testa di vecchio di tre quarti”,  e disegni di pittori prestigiosi contemporanei del maestro,  come Raffaello presente con tre disegni eseguiti prima della sua partenza per Roma, in particolare uno studio per per una Madone à l’Enfant e due studi, uno  di panneggi e uno di testa d’uomo, ma anche Benozzo Gozzoli e Filippino Lippi i cui fogli seducono per la tecnica a punta di metallo su carta colorata, molto preziosa nella Firenze dell’epoca.

Questa esposizione è l’occasione per svelare i tesori italiani mai esposti che sono stati oggetto di recenti studi che hanno fatto il punto sulle loro attribuzioni. I trenta disegni esposti offrono in tal modo al visitatore un percorso affascinante sulla pratica del disegno di laboratorio durante il Rinascimento tra  copie tratte dai maestri, esercizi dal vero, repertori di modelli , studi preparatori per le composizioni in pittura o scultura.

Ricco di più di 60.000 disegni, la collezione di Belle Arti conta 25.000 disegni di maestri e rappresenta il secondo fondo più importante in Francia dopo il Louvre. Copre un periodo vasto che va dal Rinascimento ai nostri giorni e può vantare la presenza di fogli eccezionali come quelli di Leonardo da Vinci, Raffaello, Rubens, Poussin e  Boucher.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *