Home / Giubileo Misericordia / La Chiesa cattolica dispensatrice della Misericordia di Dio

La Chiesa cattolica dispensatrice della Misericordia di Dio

Giubileo Straordinario 2015-2016

Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della Misericordia. E’ un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio..”

Con queste parole, pronunciate nel corso di una funzione religiosa, Papa Francesco ha annunciato l’indizione del Giubileo straordinario che avrà inizio l’8 dicembre nella solennità dell’Immacolata Concezione e nell’anniversario del cinquantesimo della fine del Concilio Vaticano II e che si concluderà il 20 novembre 2016, domenica di Nostro Signore Gesù Cristo “ re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre”.

Una notizia che ha colto molti di sorpresa ma che in ultima analisi  è perfettamente in sintonia con il filo conduttore scelto dal Santo Padre in questi due primi anni di pontificato e cioè quello della misericordia, lui che da vescovo aveva scelto come motto “ Miserando atque eligendo”.

Il Giubileo che deriva dalla tradizione ebraica che fissava ogni cinquanta anni , un periodo di riposo della terra, la restituzione delle terre  confiscate e la liberazione degli schiavi  e veniva annunciato dal suono di un corno di ariete, in ebraico Yobel, è l’anno della remissione dei peccati, della conversione e della penitenza sacramentale.

 Il Santo Padre ha ritenuto necessario indire un Giubileo straordinario per tenere viva nella Chiesa cattolica la consapevolezza della sua presenza nel mondo quale dispensatrice della Misericordia di Dio. Un Giubileo che sarà vissuto a Roma così come nelle chiese locali. Per la prima volta infatti, nella storia dei Giubilei, anche nelle singole diocesi viene data la possibilità di aprire una Porta Santa – Porta della Misericordia in una cattedrale o in una chiesa particolarmente significativa, o in un Santuario.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *