Home / Limited Edition / Dalla Lava dell’Etna la forza di una scrittura senza tempo

Dalla Lava dell’Etna la forza di una scrittura senza tempo

ruzione Etna

Per i  cultori degli strumenti di scrittura, appassionati di stilografiche da collezione a tiratura limitata e numerata, ogni edizione  Vallecchi rappresenta un appuntamento imperdibile. Lo è senza ombra di dubbio l’ultima nata nella maison fiorentina che come è nella tradizione ormai avviata da oltre un decennio, si avvale della collaborazione della prestigiosa azienda Visconti a cui è affidata la produzione degli esemplari.

Una Limited edition di soli 150 esclusivi pezzi per la stilografica che Vallecchi ha voluto dedicare alla figura di Luigi Pirandello”, drammaturgo, poeta, scrittore, tra gli autori più tradotti all’estero e i cui testi teatrali vengono rappresentati sui palchi di tutto il mondo, anticipando l’anniversario dei 150 anni dalla nascita che cadrà nel 2017.

Uno scrittore dalla forza straordinaria, un gigante, in grado di mettere in gioco la cultura del proprio tempo, una figura rivoluzionaria che ha segnato una strada, un percorso culturale paragonabile nella storia della letteratura italiana a figure come Boccaccio, Manzoni, Leopardi. Impossibile non ricordare il conferimento del Premio Nobel nel 1934 con al motivazione “ Per il suo ardito e ingegnoso rinnovamento dell’arte drammatica e teatrale” e uno dei suoi capolavori narrativi, il romanzo “Uno, nessuno e centomila” in cui,  come lui stesso affermerà  “è studiato il dualismo dell’essere e del parere, la scomposizione della realtà e della personalità, il giuoco delle apparenze a cui noi diamo valore di realtà”.

Per questa Limited edition è stato scelto un materiale unico:  la lava basaltica dell’Etna, il materiale più antico presente in natura; è di lava basaltica  infatti la crosta oceanica e l’Etna è il più grande vulcano basaltico continentale in attività. Un materiale con delle proprietà, che avremo modo di approfondire in futuro, che lo rendono ineguagliabile nella produzione degli strumenti di scrittura. Per ora lasciamoci ammirare dalla visione di una colata che scivola, “lava” dal latino “labi ovvero scivolare, lungo i fianchi del Mongibello, fino a raffreddarsi nella scura roccia primordiale.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *