fbpx
Home / Parola di Dio

Parola di Dio

  • Formato: cm 33 x 45
  • Pagine: 272
  • Carta: gr. 220, è realizzata appositamente dalle Cartiere Miliani di Fabriano con una particolare formula di composizione, arricchita di fibre vegetali, che riproduce le caratteristiche delle carte antiche e che garantisce una durata secolare delle opere.
  • Legatura: interamente cucito a mano e legato in tutta pelle, con impressioni a caldo e fregi in oro. Cofanetto: in legno, rifinito in noce e pelle, con impressioni a caldo.
  • Iconografia: : 101 tavole illustrative di cui 61 a colori a tutta pagina
  • Tiratura limitata a 1999 copie

Il volume contiene tutti gli scritti di San Giovanni, “quello che Gesù amava” e a cui, morente, affidò la Madre, e cioè il Vangelo, l’Apocalisse e le Lettere, nella versione latina, approvata dalla Conferenza Episcopale. Il Vangelo di Giovanni è considerato il più mistico tra i quattro Vangeli: il simbolo dell’Evangelista, l’aquila che vede da lontano, rappresenta la profondità e l’acutezza della “visione” che l’apostolo prediletto ha avuto. L’altro testo fondamentale di Giovanni è l’Apocalisse che, secondo la tradizione, l’apostolo scrisse nell’isola di Patmos, dopo aver portato Maria ad Efeso. Si tratta di un testo di altissima potenza immaginativa, evocatore, nei secoli, di grandi suggestioni: alla fine del primo millennio dell’era cristiana venne considerato la profezia della fine del mondo. Oggi le parole di Giovanni hanno mantenuto tutta la loro potenza evocativa. Il volume è illustrato con miniature inedite tratte da due manoscritti straordinari: un manoscritto armeno del XIV secolo e un manoscritto latino dello stesso periodo. Le miniature dei due manoscritti, riprodotte in grande formato nel volume, sono un eccezionale esempio di espressione artistica della spiritualità orientale e occidentale. La storia del Vangelo e le visioni dell’Apocalisse vengono “raccontate” non solo nel testo, ma anche attraverso le immagini. Il manoscritto armeno, da cui è tratta una parte delle magnifiche illustrazioni (le tavole a tutta pagina che accompagnano il Vangelo e le Lettere), è il cosiddetto “Vangelo di Khizan” e fa parte di una ricca donazione di un mecenate americano di origine armena alla Biblioteca dell’Isola di San Lazzaro di Venezia, la più importante biblioteca di manoscritti armeni al mondo. Nel 1976, poco prima di morire, il mecenate cedette tutta la sua collezione in eredità a San Lazzaro: per il suo particolare pregio il “Vangelo di Khizan” fu l’unico pezzo che il donatore si preoccupò di consegnare di persona nelle mani dei monaci. Le miniature del manoscritto latino sono altrettanto preziose: le figure, che illustrano le pagine dell’Apocalisse, scorrono dentro il testo, sui bordi del manoscritto e tra le colonne di scrittura e accompagnano punto per punto il lettore in questa fantastica visione. In una delle miniature del manoscritto latino l’Anticristo viene inseguito dalla schiera dei Cavalieri dell’Apocalisse e una scritta sopra loro recita: “Verbum Dei”, La Parola di Dio. Si tratta della parola divina che sconfigge il male: da qui il titolo che è stato scelto per il volume che raccoglie gli scritti di San Giovanni. In questo volume i testi completi di San Giovanni, proposti nella versione latina, sono affiancati dalle traduzioni, scelte per la loro eccezionale qualità letteraria, di Massimo Bontempelli che, come forse nessun altro, riesce a restituire l’intensità mistica e lo stile dell’Evangelista. Le traduzioni di Bontempelli costituiscono di per sé un’opera di alto valore letterario: edite parzialmente e in periodi diversi, ormai introvabili, vengono per la prima volta raccolte insieme in questo volume. Il saggio introduttivo è opera di Giancarlo Gaeta, mentre gli apparati sono curati da Fabrizio Lollini.
AUTORI

Massimo Bontempelli (1878-1960), scrittore e giornalista e tra i migliori traduttori dei testi sacri dal latino; Giancarlo Gaeta, docente di Storia del Cristianesimo Antico presso l’Unioversità di Firenze, un’autorità nello studio dei testi neotestamentari e un acuto esegeta della teologia patristica; Fabrizio Lollini, uno dei più valenti studiosi italiani di Storia della Miniatura e di Iconologia presso l’Università di Bologna.
ISTITUZIONI

Il volume è pubblicato con il patrocinio della Biblioteca Armena di San Lazzaro. Parte del ricavato dalla vendita dei volumi è devoluto al restauro dei manoscritti da cui sono tratte le miniature. L’importanza del volume è sottolineata dalla presenza, nelle prefazioni, delle firme di due altissimi prelati, che introducono l’opera: il Cardinale Achille Silvestrini, Prefetto per le Chiese Orientali, e il Cardinale Karekin I Katholikos, capo spirituale della comunità armena.

Richiesta Informazioni

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *