Archiviato perMichelangelo

Michelangelo fatto un modello di cera finse in quello per la insegna del palazzo un Davit giovane

“Era questo marmo di braccia nove, nel quale per mala sorte un maestro Simone da Fiesole aveva cominciato un gigante, e sì mal concio era quella opera, che lo aveva bucato fra le gambe e tutto mal condotto e storpiato: di modo che gli Operai di Santa Maria del Fiore, che sopra tal cosa erano,...

Nuova luce per la Pietà nell’allestimento del Nuovo Museo dell’Opera del Duomo

E’ così che la vedranno i visitatori dal 29 ottobre in poi, giorno di apertura del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze nel suo nuovo allestimento a cura del suo direttore Timothy Verdon che ne ha curato la parte museologica e di Aldolfo Natalini e Guicciardini & Magni architetti per la parte architettonica. La Pietà...

Un meraviglioso “Sogno” in dono per Messer Tommaso de’ Cavalieri

“..et infinitamente amò più di tutti Messer Tommaso de’ Cavalieri gentiluomo romano, quale essendo giovane e molto inclinato a queste virtù, perché egli imparassi a disegnare, gli fece molte carte stupendissime disegnate in lapis nero e rosso di teste divine, e poi gli disegnò un Ganimede rapito in cielo da l’uccel di Giove, un Tizio...

La forza del Mito, a Casa Buonarroti i progetti per la facciata della Basilica di San Lorenzo

Fino al 15 novembre, Casa Buonarroti a Firenze, ospita la mostra “La forza del mito. I progetti per la facciata della Basilica di San Lorenzo a Firenze da Michelangelo al concorso del 1900". Un' occasione importante per conoscere la storia che nei secoli ha riguardato il mancato completamento della facciata della Basilica di San Lorenzo...

Una preziosa selezione di disegni di Michelangelo nel cofanetto monografico I Disegni più belli

“Abruciò gran numero di disegni, schizzi e cartoni fatti di man sua, acciò nessuno vedessi le fatiche durate da lui et i modi di tentare l’ingegno suo per non apparire se non perfetto”, prima di morire a Roma nel 1564 Michelangelo rapito dall’ansia di perfezione, fece sparire un gran numero di disegni, come ci ricorda...

D’Apres Michelangelo, la fortuna dei “fogli d’omaggio” in una mostra al Castello Sforzesco

Opera emblematica del gruppo dei disegni noti con la denominazione di presentation drawings, secondo la definizione coniata da Johannes Wilde, la celebre testa di “Cleopatra”, un disegno a matita nera delle dimensioni di mm.232X 182, datata 1535, conservata nel Museo Fiorentino di Casa Buonarroti è tra le opere selezionate per l’opera editoriale di Vallecchi “Michelangelo,...
1 6 7 8