Archiviato perCollezioni

A Lucca una mostra celebra le produzioni della Manifattura Chini e di Galileo Chini

Il Palazzo delle Esposizioni a Lucca ospita la mostra “Manifattura Chini. Opere inedite dalla Collezione Marianna Mordini” a cura di Vittorio Sgarbi, prodotta da Contemplazioni e promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Fondazione Lucca Sviluppo e il patrocinio della Città di Lucca. L’esposizione è un omaggio alla produzione artistica e alla…

A Firenze riapre al pubblico il Museo degli Innocenti in Piazza Santissima Annunziata

Il Museo degli Innocenti riapre le sue porte dorate in piazza Santissima Annunziata, dopo un periodo di sospensione delle visite a causa dell’emergenza Coronavirus. La cerimonia di riapertura del Museo si è svolta il  13 giugno,  alla presenza della presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida, del direttore generale Giovanni Palumbo, della direttrice scientifica del Museo, Arabella Natalini e con…

Voci di donne, l’omaggio all’universo femminile nelle raccolte della Biblioteca Medicea Laurenziana

Donne autrici di opere letterarie, ma anche di semplici lettere, donne copiste, spesso all’interno degli antichi conventi di cui si conserva solo la memoria, donne importanti alle quali sono state dedicate delle opere e ancora donne committenti e proprietarie di codici e manoscritti. E’ uno straordinario mondo femminile che scaturisce da una ricerca condotta all’interno…

La Biblioteca Riccardiana, una biblioteca patrizia nella Firenze del XVII secolo

Biblioteca Riccardiana
 Una biblioteca patrizia nella Firenze  del XVII secolo Ricca e illuminata famiglia fiorentina i Riccardi, sotto l’influenza dei Medici e confidando su una solida base economica seppero metter su una delle più interessanti e preziose collezioni, rimaste intatte fino ai nostri giorni e che seppe trovare l’ideale collocazione nella Biblioteca Riccardiana. Fu Riccardo Romolo Riccardi...

L’arrivo di Picasso in Italia dalle pagine della rivista d’avanguradia “Lacerba”

  Nei primi anni del Novecento Ardengo Soffici si trasferisce a Parigi, dove rimarrà dal 1903 al 1907 entrando in contatto con la pittura impressionista e i fermenti letterari dell’epoca. Il lavoro come illustratore alla rivista di satira politica e sociale “L’Assiette au Burre” gli consentirà di conoscere alcuni personaggi del mondo culturale parigino come…