Archiviato perCasa Buonarroti

Il restauro del “Dio Fluviale” di Michelangelo, capolavoro “effimero”

Non poteva essere che qui, nel monumentale cenacolo con L’Albero della Vita affrescato dall’allievo di Giotto, Taddeo Gaddi,  a far da sfondo e l’Ultima Cena del Vasari, da poco restaurata, in mostra nella parete ovest, accanto alla Basilica di S. Croce, dove riposano le sue spoglie, la sede perfetta per la presentazione del restauro del…

“Michelangelo e l’assedio di Firenze”, una mostra a Casa Buonarroti

 Come anticipato nei giorni scorsi si inaugura oggi al Museo Casa Buonarroti la mostra dal titolo "Michelangelo e l'assedio di Firenze" ( 1529-1530) a cura di Alessandro Cecchi e che rimarrà aperta al pubblico fino al 2 ottobre. Il 12 agosto del 1530 Firenze assediata capitolava, arrendendosi alle truppe imperiali. Aveva resistito per dieci lunghi...

Michelangelo e l’assedio di Firenze in mostra alla Casa Buonarroti

Il 12 agosto del 1530 presso la Chiesa di Santa Margherita a Montici venne firmata la resa e dopo quasi un anno di assedio le truppe imperiali posero fine alla conquista della Repubblica fiorentina, Carlo V ormai privo dei suoi migliori comandanti e il governo fiorentino che nella Battaglia di Gavinana aveva perso il suo...

Michelangelo e il tempio del sapere: la Biblioteca Laurenziana

Tra i fogli selezionati per la mostra che si è appena conclusa a Firenze nella sede di Casa Buonarroti “ Il primato del disegno. Sedici disegni di Michelangelo dalla Casa Buonarroti” nella sezione dedicata ai disegni di architettura abbiamo avuto la possibilità di vedere anche  lo “Studio di banco, con figura seduta, per la sala di…

Michelangelo : Il magnifico studio per il “quadrone da sala”, la “Leda”

Ancora in mostra per qualche giorno, l’esposizione in corso alla Fondazione Buonarroti “Il primato del disegno. Sedici disegni di Michelangelo” è stata infatti prorogata fino a lunedì  15 maggio, il celebre disegno con gli “Studi per la testa della Leda” è unanimemente considerato uno dei pezzi più importanti della produzione grafica del grande maestro e...

Michelangelo. I capolavori ritrovati in mostra ai Musei Capitolini

Michelangelo Buonarroti - Sacrificio di Isacco verso
Mentre a Firenze, grazie alla grande affluenza di pubblico che ha raddoppiato le presenze, alla Casa Buonarroti è stata prorogata fino al 15 maggio  la mostra “Il Primato del disegno” con sedici capolavori di Michelangelo a Roma i Musei Capitolini con “Michelangelo. Capolavori ritrovati”  viene esposto per la prima volta al pubblico un disegno frutto...

Michelangelo. Il primato del disegno, antologica di capolavori a Casa Buonarroti

Il Primato del Disegno - Casa Buonarroti
“Il disegno è unanimemente riconosciuto come uno dei pezzi più belli e importanti della produzione grafica di Michelangelo. La testa china, ritratta di profilo, riporta alla posizione della Notte della Sagrestia Nuova, e ha una splendida sicurezza di disegno resa vibrante dalla evidente ripresa dal vero : per primo il Wilde, seguito dalla maggior parte...

Il Primato del disegno a Casa Buonarroti in occasione del G7 della Cultura

Mentre la figura del Bambino è più definita, appena tratteggiata in chiaroscuro è quella di Maria, il cui volto, in un primo tempo di profilo e rivolto verso il Bambino venne rifatto a seguito di un pentimento. E’ il celebre disegno che raffigura la “Madonna col Bambino” di Michelangelo Buonarroti, datato 1525 circa, forse uno...

Michelangelo & Sebastiano, una grande mostra alla National Gallery

Lamentation over the Dead Christ ('Pietà')
“Destatosi dunque l’animo di Michelagnolo verso Sebastiano, perché molto gli piaceva il colorito e la grazia di lui, lo prese in protezione, pensando che se egli usasse l’aiuto del disegno in Sebastiano, si potrebbe con questo mezzo, senza che egli operasse, battere coloro che avevano sì fatta opinione, et egli sotto ombra di terzo giudicare...

Michelangelo Abruciò gran numero di disegni, schizzi e cartoni fatti di man sua…

Abruciò gran numero di disegni, schizzi e cartoni fatti di man sua, acciò nessuno vedessi le fatiche durate da lui et i modi di tentare l’ingegno suo per non apparire se non perfetto”, prima di morire a Roma nel 1564 Michelangelo rapito dall’ansia di perfezione, fece sparire un gran numero di disegni, come ci ricorda…

1 2 3